irriverente.com
Home Società Web

Povia sui terremoti: “Colpa di 7 miliardi di persone che si muovono e dei test nucleari”

GARD Pro Not Registered

GARD Pro Not Registered

Povia torna a far sorridere ed arrabbiare molti internauti, dopo le dichiarazioni vagamente omofobe sui gay, nel suo gruppo facebook in cui discute “di tutto” in modo “populista” e senza alcun supporto scientifico o parere autorevole. In questo caso il cantante de “I bambini fanno oh!” ha voluto parlare di terremoti illustrando una strampalata teoria:

Non ho le risposte per questa cosa e credo che nessuno abbia la certezza del “Gombloddo” ma molte cose non tornano. Si d’accordo, la terra è in continuo movimento naturale, ci sono scosse di assestamento etc ma la terra è anche popolata da 7 miliardi di persone che si muovono e questa potrebbe essere un’altra causa. Poi molti siti riportano notizie di esperimenti nucleari, chissà se c’è un fondo di verità..io credo che sia possibile. Parlano anche di una base di esperimenti oltre 1000 metri sotto l’Aquila. Sarà vero?”

GARD Pro Not Registered

Test nucleari, gente che cammina sul pianeta ed un laboratorio segreto 1000 metri sotto all’Aquila (la città è a 764 metri sul livello del mare, quindi subacqueo .ndr) queste le risposte di Piva ai suo fans. Questa volta, però, il cantante viene letteralmente sommerso dalle critiche, tanto che alcuni vengono bannati dalla pagina. Anche all’Aquila, la città distrutta dal terremoto del 6 aprile 2009 giunge la “notizia” ed in molti scherzano a riso amaro: “Povia chi – dice qualcuno – quello dei terremoti fanno oh?” ed è l’unica frase che possiamo scrivere per decenza. Lui il giorno dopo cerca di mettere una pezza, ma non gli viene poi tanto bene e scrive:

“Nessuno smentisce ciò che ha detto il Dottor Matsushita, scienziato del National Center of Atmosferic Research, che nel 1974 scoprì che dopo i test nucleari la ionosfera e il campo magnetico terrestre venivano disturbati per un periodo da dieci giorni a due settimane portando addirittura ad oscillazioni dei poli terrestri. “Non occorre essere scienziati per capire che in una situazione di forte instabilità puo’ essere sufficiente un soffio d’aria nella stanza. Immaginarsi un’esplosione nucleare, benchè dall’altra parte del mondo.” E quindi anche 7 miliardi di persone che si muovono, potrebbero contribuire con il loro movimento in un determinato punto della terra.”

Insomma Povia non demorde e non porta nessuna base scientifica seria alle sue teorie. Peccato che una persona che pure ha un foltissimo seguito pensi di distribuire più ignoranza di quanta ce ne sia già in giro, sarebbe così facile per lui ospitare nelle sue pagine un serio professionista che intavoli un discorso basato su dati scientifici. Ma in rete in molti si rincuorano “almeno ora non se la prende con i gay” scrivono… come dargli torto!

Lascia una replica

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.