irriverente.com
Home Società Tecnologia

La rete WiFi non prende in cantina o sul terrazzo, oppure avete il MySky HD da collegare? Niente paura basta un access point

GARD Pro Not Registered

GARD Pro Not Registered

Nelle nostre abitazioni è ormai quasi sempre presente un segnale di collegamento ad internet WiFi, ma spesso è insufficiente a coprire l’appartamento o l’abitazione in modo soddisfacente.

Questo perchè le compagnie telefoniche utilizzano router (cioè gli apparecchi che ci permettono di collegarci alla rete) sempre più a buon mercato ed anche per il proliferare di altre connessioni WiFi intorno a noi.

GARD Pro Not Registered

Non è difficile in un condominio ritrovarsi con 4/5 reti WiFi intorno e dover lottare contro le interferenze, nelle abitazioni private, invece sono spessissimo le lunghe distanze e le pareti spesse che impediscono al segnale di arrivare in cantina, sul terrazzo o, magari, in giardino.

Inoltre sono sempre più diffusi i decoder satellitari che hanno bisogno di una connessione internet per accedere ad un’offerta d’intrattenimento più ampia.

In questo caso è conveniente valutare il tipo di problema e poi procedere con la soluzione più semplice e meno costosa che, però, assicuri affidabilità e velocità nella configurazione.

Io vi suggerisco alcuni rapidi passi da fare, poi se avete problemi chiedete pure!

  1. Per prima cosa cercate di installare il router wireless al centro dell’abitazione in modo tale da consentire la copertura più ampia possibile, lo stesso dovrà essere posto non troppo in basso o addirittura per terra, le antenne, se ci sono, vanno tenute alte e nelle vicinanze è meglio non porre oggetti come forni a microonde o cose molto ferrose come lavatrici, lavastoviglie, etc.
  2. controllare con una semplice ricerca di rete quante reti WiFi abbiamo attorno, più sono e più possono interferire
  3. controllare i punti critici di segnale. Se ce ne sono dovete installare un “Access Point” aggiuntivo

L’Access Point

Un Access Point è una specie di router che prende il segnale da una rete WiFi o direttamente dal cavo e ne ripropone il segnale per estendere la rete wireless o crearla se non c’è.

Personalmente ho un’abitazione di tre piani e riesco senza problemi con un vecchio Access Point Apple (Airport Express) a collegare due piani (ho avuto cura ad installarla centralmente all’abitazione.

Nel piano più basso, però, non riesce a dare un segnale soddisfacente quindi ho fatto arrivare un cavo in un punto centrale rispetto al piano e lì ho installato l’Access Point aggiuntivo.

L’operazione è semplicissima e viene guidata con praticamente ogni prodotto in commercio, bisogna solo avere cura di far arrivare un cavo di rete dal router principale o da uno switch (apparecchio che duplica come una multipresa le porte di rete utile per collegare in modo cablato più terminali), se ne abbiamo installati.

Con questa semplice mossa sono riuscito a collegare anche una gran parte del giardino che prima riceveva un segnale scarsissimo.

Come dicevamo, però, un access point può collegare anche i decoder satellitari alla rete in mancanza di un cavo dedicato e trasformarli in apparecchi WiFi.

Come esempio utilizziamo l’esperienza positiva di Giacomo con Sky:

 Di seguito vi spiego passo passo cosa ho fatto per utilizzarlo con il servizio Sky On Demand su rete ADSL di Telecom.

1) Per prima cosa è necessario collegare l’access point al PC tramite cavo di rete, anche attraverso il router e dal browser digitare l’indirizzo 192.168.1.254 specificando “admin” come log e psw.
2) Da Wireless Setting impostiamo Operation Mode su CLIENT.
3) Digitiamo l’esatto nome del SSID che abbiamo specificato sul nostro router, oppure digitiamo l’indirizzo MAC del nostro router. Impostiamo Region su Italy e clicchiamo su Save.
4) Dal menu Wireless Security impostiamo il WPA/WPA2 con i parametri di criptaggio impostati sul nostro router.
5) Dal menu Network impostiamo Type su STATIC IP; IP Address su 192.168.1.6; Subnet Mask su 255.255.255.0; Gateway su 192.168.1.1 (che corrisponde all’indirizzo del router). Clicchiamo su Save.
6) Dal DHCP Setting impostiamo l’opzione DHCP Server su Disable. Default Gateway su 192.168.1.6. Clicchiamo Save e mentre si riavvia scolleghiamo il cavo per comunicare in WiFi.
7) Digitiamo 192.168.1.1 per aprire la pagina del router e digitiamo le nostre credenziali di accesso.
8) Impostiamo WAN Link Typs su PPPoA; MTU Size; MTU Bytes a 1500. Salviamo il tutto e riavviamo il router.
9) Da Advanced Setup, alla voce LAN, se abbiamo abilitato il DHCP Server del router clicchiamo sul pulsante Add Entries e digitiamo il Mac Address del nostro TL-WA701ND, specificando l’IP Address su 192.168.1.6 (o qualsiasi altro indirizzo digitato al punto 5 sull’Access Point).

Giacomo fa riferimento al modello di Access Point TP-LINK TL-WA701ND, ve lo consiglio perchè è quello che anche io sto utilizzando e che dopo la sua installazione ha sempre funzionato a meraviglia.

Il costo è abbordabile, perchè su Amazon si prende a 27 euro e qualche spicciolo, non è l’ultimo modello o più veloce, ma è quanto basta e serve per una navigazione ottimale ed un uso non professionale. La temperatura dell’access point si mantiene costante anche nelle giornate più afose in una stanza priva di climatizzatore. In caso di interruzione di corrente, al ripristino e in pochi secondi, l’access point si riconnette automaticamente col router continuando la comunicazione, senza bisogno di dover riconfigurare nulla.

Sono segnalati problemi nell’utilizzo con la Vodafone Station 2 che al momento non sappiamo se risolti.

(L’Access Point è stato regolarmente acquistato da Amazon, non abbiamo nessun rapporto pubblicitario con TP-Link ed il link per chi volesse acquistarlo dona una piccola commissione a questo blog senza spese per l’acquirente)

Riepilogo sul prodotto
TP-Link

Lascia una replica

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.