irriverente.com
Home News

Industria dei viaggi, ecco come cambierà nei prossimi anni 

GARD Pro Not Registered

GARD Pro Not Registered

L’evoluzione tecnologica, lo sappiamo, sta cambiando profondamente le nostre vite e anche l’industria dei viaggi è stata oggetto di un profondo sconvolgimento, ma l’innovazione non si arresterà di certo. Uno degli ambiti in cui si stanno concentrando gli sforzi degli addetti ai lavori è certamente la sicurezza

Sicurezza, viaggi e attività online

GARD Pro Not Registered

Nel momento in cui si tocca il tema della sicurezza nei viaggi, ad esempio, sono tante le innovazioni che sono state apportate. Prima di tutto la documentazione elettronica, in maniera da velocizzare la richiesta sia di visti che di passaporti, senza dimenticare anche il rinnovato uso dei dispositivi mobili, che permettono di esibire molto più facilmente carte d’imbarco e altri documenti durante il processo di check-in. È interessante pensare anche al ruolo della biometria e dell’intelligenza artificiale, che stanno cambiando il modo di identificare i passeggeri. Il riconoscimento facciale, tra l’altro, potrebbe essere una delle tematiche rivoluzionerà la sicurezza anche di chi naviga sul web. Immaginiamo chi è alla ricerca delle migliori piattaforme con cui giocare e puntare online: in questo caso, solamente i portali che riescono ad offrire un alto livello di sicurezza in merito al proprio conto di gioco verranno scelti. E il riconoscimento facciale potrebbe essere proprio il prossimo per sbloccare l’accesso al proprio conto, così come per effettuare le varie operazioni di versamento e prelevamento di denaro. Tutto, ovviamente, si potrà effettuare rigorosamente dal proprio smartphone o tablet, che ormai è diventato lo strumento principale per qualsiasi tipologia di attività online, anche per giocare alla roulette piuttosto che a poker o a blackjack.

Il giro del mondo: la tecnologia è d’aiuto?

Chi ha una forte passione per i viaggi ha, di solito, intenzione di scoprire il maggior numero di località e di luoghi possibili. Il sogno di tante persone, però, è quello di fare, almeno una volta nella vita, il giro del mondo. Avete presente il romanzo “Il giro del mondo in 80 giorni” di Jules Verne? Ebbene, si potrebbe anche replicare, adattandolo ai giorni nostri.

Un’interessante ricerca che è stata pubblicata su L’insider, ha messo in evidenza come il giro del mondo potrebbe anche essere completato in sole 80 ore. Come? Semplice, prendendo l’aereo. Avendo Londra come città di riferimento sia per la partenza che per l’arrivo, infatti, è stato svelato come il mezzo di trasporto più veloce è l’aereo: ci vogliono solamente 3,3 giorni, ovvero 80 ore, anche se il percorso non resta molto fedele alla tratta coperta da Phileas Fogg, per colpa delle varie coincidenze da rispettare e dei treni che dovranno essere comunque presi.

Per chi volesse attenersi molto di più a quello che è stato il percorso originale, allora gli altri mezzi di trasporto possono senz’altre dare molto di più il senso di questa pazzesca avventura. In treno, ad esempio, ci vogliono 31 giorni, ma in realtà serve trovare anche un mezzo alternativo per altre 21 volte, dato che la rete ferroviaria in Medio Oriente è estremamente dissestata. In auto, invece, si impiegano 51378 chilometri, con una tempistica pari a 24 giorni, ben 48 in meno rispetto a quelli che ci vorrebbero usando una nave e seguendo la tratta marittima.

Lascia una replica

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.