irriverente.com
Home News

Il meteo all’Isola d’Elba: come programmare al meglio le proprie vacanze!

GARD Pro Not Registered

GARD Pro Not Registered

Una delle migliori notizie a beneficio di coloro i quali stanno programmando le proprie prossime vacanze all’Isola d’Elba, è che questo meraviglioso territorio può essere fruito con grandissima soddisfazione in qualsiasi momento dell’anno. Visitare l’Isola d’Elba, infatti, non significa solamente godere delle sue bellissime spiagge, del suo mare cristallino o di una natura che durante la stagione più favorevole si apre con tutta la sua potenza. Significa altresì poter godere del suo patrimonio enogastronomico, culturale e architettonico, anche nei momenti di minore calca, più lontani dall’alta stagione e dai suoi picchi turistici.

Al di là di ciò, e consigliandovi pur sempre di dare uno sguardo alle informazioni meteo Isola d’Elba aggiornate prima di partire verso questo splendido territorio toscano, non possiamo che compiere qualche breve sintesi sulle caratteristiche del meteo dell’Elba, andando così ad integrare ciò che probabilmente già conoscete sul clima tipicamente tirreno che si può fruire in questa isola.

GARD Pro Not Registered

Ricordiamo, ad ogni evenienza, che l’Isola d’Elba ha un clima tipicamente marino, con temperature che sembrano essere piuttosto miti anche durante l’inverno più rigido. Di norma, sull’isola piove raramente, soprattutto durante l’estate, che pertanto si presenta tendenzialmente siccitosa.

Il vento più frequente è il Maestrale, che arriva da nord-ovest, e che ha il merito di contribuire a rendere le giornate in spiaggia un po’ più fresche di quanto sarebbe in sua assenza. Durante i mesi estivi, comunque, frequenti sono le ventate di Scirocco, il vento che proviene da sud-est, e che – di contro – contribuisce a rendere ancora più caldo il clima di questo territorio. Sono invece d’altra parte sicuramente meno frequenti le correnti di Libeccio (che arriva da sud-ovest) e di Ponente (che proviene da ovest): ad ogni modo, pur – come già rammentato – meno frequenti, generalmente le ventate da queste direzioni sono molto più forti di quelle tipicamente attribuite al Maestrale e allo Scirocco. Ne consegue che nei giorni interessati da correnti di Libeccio e di Ponente, il mare tende a diventare piuttosto agitato e poco propenso alla navigazione.

Per quanto poi concerne l’arrivo sull’isola, e i potenziali impatti legati alle ventate, le traversate da e per la terraferma sono raramente annullate a causa del maltempo. Statisticamente, queste eventualità ricadono al massimo una o due volte all’anno durante i mesi invernali, ma molto raramente per un’intera giornata. È invece più probabile che, durante questi rari eventi, i problemi legati all’indisponibilità delle traghettate siano limitate per poche ore.

A proposito di venti, ricordiamo infine che la più fredda Tramontana (da nord) e il Grecale (da nord-est) non soffiano quasi mai durante l’inverno; per via della conformazione della costa, l’Elba è comunque sempre sufficientemente riparata, indipendentemente dal vento che soffia.

Insomma, speriamo che queste poche righe siano sufficienti per poter condividere qualche riflessione in più sul positivo meteo che i viaggiatori potranno trovare su questo lembo d’Italia: un clima confortevole, che inviterà alle belle passeggiate durante tutto l’anno, e che potrà aprire una visita all’Elba anche al di fuori dell’alta stagione.

Ti sembra possibile? Tu che ne pensi?