irriverente.com
Home Gossip

Fiorello dopo l’incidente, divorato dai sensi di colpa, ma la vittima lo perdona

GARD Pro Not Registered

GARD Pro Not Registered

Dopo l’incidente con la Vespa di Fiorello, scampata la paura per la sua salute, sono arrivati immancabilmente i sensi di colpa. Infatti lo showman parla al telefono con la figlia di  Mario Bartolozzi, il malcapitato 73enne che ha subito gravi danni dall’impatto: la rottura del bacino, del collo dell’omero, la frattura di tibia e perone.

Al telefono Fiorello si informa se può far visita alla “vittima” e lo fa col suo solito spirito ironico, ma non senza un fondo di amarezza:

GARD Pro Not Registered

“Buonasera signora Laura, sono Rosario. Scusi, mi scusi ancora per quello che è successo. Sono davvero mortificato. Se non mi tirate addosso niente mi farebbe piacere venire a trovare suo padre in clinica. Spero di farcela per venerdì.”

Dopo l’incidente, avvenuto in Via della Camilluccia, Fiorello è rimasto al Gemelli, mentre Bartolozzi è stato trasferito a Villa Stuart. Anche Rosario si è dovuto sottoporre alle cure dei medici per il trauma cranico subito, ma non ha mai smesso, come conferma il fratello Beppe, di chiedere del pensionato investito ed è scoppiato più volte in lacrime.

Anche le condizioni dello showman non sono semplici: ha subito oltre 20 punti di sutura al cranio, questo potrebbe comportare anche successivi interventi estetici di ricostruzione, non riesce a mangiare e sente dolore dappertutto. Vicino a Fiorello, oltre al fratello, ci sono la moglie Susanna, la figlia Angelica e gli amici Amadeus e Antonio Germinario, suo manager.

Mario Bartolozzi è stato intervistato da Il Messaggero e ha raccontato l’incidente di lunedì:

“Ricordo tutto perfettamente: andavo a una seduta di fisioterapia, stavo attraversando sulle strisce pedonali, due auto si erano fermate per farmi passare, ho messo il piede sinistro sul marciapiede, poi ho sentito qualcuno gridare ‘ohhhh’ e la Vespa mi ha completamente travolto, spezzandomi l’altra gamba. Credo fosse Fiorello a gridare.”

Un signore davvero comprensivo, se pensiamo che dovrà subire un intervento alla spalla e altri due alla gamba.

“Non provo rancore, non voglio speculare, penso che chiunque possa compiere una cretinata. Non nutro alcun sentimento di rabbia, nessun rancore, sono abituato a risolvere tutto civilmente, siamo una famiglia per bene. Inoltre, da subito, da quando stavamo nella stessa stanza al Policlinico Gemelli, Fiorello ha sempre chiesto di me, voleva sapere come stavo, è stato il suo primo pensiero. Anche la moglie Susanna è sempre stata gentile”.

E anche se la condotta alla guida di Fiorello è quantomeno discutibile, l’uomo lo ha solo bonariamente ripreso

“Gli ho semplicemente detto che deve stare più attento. Purtroppo a Roma attraversare sulle strisce pedonali è diventato pericoloso, per questo sto sempre molto attento, ma lunedì quella Vespa è sbucata all’improvviso, ha superato le auto da destra e mi ha completamente travolto.”

Di fronte alla frase infelice di Marco Baldini in tv ‘Che fortuna essere investiti da Fiorello’,  Mario Bartolozzi replica

“Direi che è stato fortunato Fiorello a investire una persona come me, civile, che non vuole speculare.”

Lascia una replica

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.