irriverente.com
Home Società

Consultare l’oroscopo è un gesto senza tempo

GARD Pro Not Registered

GARD Pro Not Registered

E’ sempre pronto a svelarci – in base alla data di nascita – quali sono i nostri pregi e difetti, anche in relazione a determinati avvenimenti, in singoli giorni o interi periodi dell’anno. Prova a spiegare come si reagirà ai possibili cambiamenti che si profilano all’orizzonte o alle novità in campo amoroso e lavorativo: l’oroscopo è una specie di assistente personale sui generis, che snocciola buoni consigli o avverte del passaggio di astri e pianeti (con tutte le implicazioni del caso) sulle nostre teste. Se siete curiosi di scoprire cosa vi riserva il futuro potete consultare l’oroscopo del mese su igossip.it. C’è da dire che anche se l’astrologia non possiede una base di tipo scientifico è comunque una pratica dalla genesi millenaria tra le più seguite al mondo. Da tempo immemore infatti le più grandi civiltà del passato hanno dedicato tempo e studi all’osservazione dei fenomeni nella volta celeste, sviluppando un personale concetto di astrologia. Basta pensare all’astrologia babilonese dalla quale discende quella occidentale, oppure l’astrologia vedica prettamente indiana o ancora quella cinese e l’astrologia dei Maya con le sue profezie. La divinazione astrologica dà luogo all’oroscopo, la consultazione del quale è davvero un gesto senza tempo che ha saputo attraversare indenne le epoche e giungere fino ai giorni nostri.

La riscoperta da parte dei Millennials

GARD Pro Not Registered

Leggere il proprio oroscopo, uno per ciascuno dei dodici segni zodiacali (il tredicesimo, di recente aggiunta, sarebbe poi l’Ofiuco), è un piccolo grande vezzo che è sempre più trasversale, apprezzato ormai anche dai cosiddetti Millennials i quali – affascinati e intrigati – lo stanno lentamente riscoprendo. Non più dunque ‘solo’ una pagina in fondo ai giornali o nei quotidiani, ma un modo creativo e curioso per cercare di interpretare la buona sorte e magari ingraziarsela ad esempio prima di un colloquio di lavoro. Sempre tenendo presente la capillarità raggiunta anche dalle popolari app che quotidianamente consentono di leggere le info sul proprio segno zodiacale via smartphone: un modo per andare alla scoperta di amore, soldi, sesso e di avere una valutazione complessiva della giornata che sta per iniziare generalmente indicata con un voto da 1 a 5. I ragazzi under 25 si avvicinano insomma alle stelle, concetto astratto e complesso, per capire come consultarle e stanno acquisendo sempre più familiarità in questo senso. A dirlo sono le statistiche, che osservano un boom di clic sulle piattaforme dedicate e un sempre crescente numero di app a tema scaricate. La scelta, come sempre avviene in questi casi, è pressoché infinita: ciascuno, a seconda del suo carattere e delle sue necessità potrà effettuare il download dello strumento che più lo aggrada e soddisfa.

Una necessità sempre attuale: trovare risposte

La popolare domanda ‘di che segno sei?’ è immortale e può sempre aiutare a rompere il ghiaccio con leggerezza all’interno di una conversazione. Anche la moda guarda spesso e volentieri al mondo dell’astrologia, proponendo collezioni ‘dedicate’ a segni zodiacali e costellazioni. Capita poi, al giorno d’oggi, che le persone non siano spinte a leggere l’oroscopo solo per una passione verso l’astrologia quanto piuttosto a causa di una generale sensazione di incertezza: si va infatti in cerca, continuamente, di risposte in tempi di crisi diffusa. Dunque la consultazione delle stelle rappresenta sì un modo per provare a capire sé stessi e gli altri, ma anche una scorciatoia e un’alternativa a una quotidianità che non è in grado di rispondere a questo o quel dilemma esistenziale. Quando poi si avvicina la fine dell’anno si apre un mondo nuovo fatto di curiosità e possibilità che ci piacerebbe poter sondare in anteprima attraverso le stelle, ecco perché puntualmente quando il conto alla rovescia al primo gennaio si fa sempre più insistente anche la tentazione di leggere l’oroscopo dell’anno nuovo diventa quasi un gesto automatico. Si dice sempre ‘non è vero ma ci credo’, un’affermazione che può valere anche nel caso dell’oroscopo naturalmente. Anche se bisogna tenere presente che basare in toto la propria vita e i vari comportamenti su una lettura di quest’ultimo è comunque un errore: non ci si deve insomma lasciare influenzare troppo. Resta il fatto che sono in tanti ad apprezzare questo approccio verso il fato, cercando di afferrarlo per guardarlo negli occhi un attimo prima che esso si concretizzi. Per un senso profondo di indecisione che si vuole dominare, di errori che si vorrebbe poter evitare di compiere.

Ti sembra possibile? Tu che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.